L’infanzia del mago

L’infanzia del mago

Spettacolo teatrale

Associazione Culturale Ca’Luogo d’Arte, Reggio Emilia.

“Quando ero piccolo avevo tre zii, erano tre grandi maghi…Almeno così credo, in effetti io ero molto piccolo, ma per quello che ho da raccontare, le dimensioni sono una sfumatura.”
Questa è la storia di un giovane apprendista mago che vive dalla nascita dietro le quinte di un teatro. Lo hanno allevato tre zii, tre grandi maghi ormai vecchi che gli hanno insegnato tutto ciò che un giovane mago deve sapere e tutto quello che non deve mai chiedere; lo hanno allevato nel silenzio e nel frastuono del “dietro” le quinte; si sono presi cura della sua infanzia arando, seminando e innaffiando il suo talento di futuro mago. Ora il giovane apprendista è cresciuto ed è giunto il momento che gli zii lo lascino andare per la sua strada, non prima però, di aver fatto l’ultima grande magia.

Lo spettacolo, ispirato all’omonimo racconto di Hermann Hesse, ci offre molti spunti di riflessione sull’infanzia e sulle impronte di quell’età, alcune delle quali restano indelebilmente impresse dentro di noi. Lo sguardo dei giovani spettatori sarà invece sicuramente rivolto al giovane attore che in scena si stupisce, si spazientisce, si arrabbia e si commuove, esattamente come loro quando si confrontano con un mondo adulto che cerca di educarli, di generare memoria “buona”. L’eroica impresa qui è quella di crescere senza mai dimenticare la parola magica, quella che ogni giorno ci porta in viaggio, la parola che ci apre gli orizzonti della magia, quindi del possibile: “C’era una volta”…

Dove e quando:

  • Boltiere domenica 12 giugno ore 21:30